Translate

jueves, 13 de agosto de 2015

39. Intrecciati! - Entrelazados

(sotto è in italiano) 

#Entrelazados
Cuando nuestros hermanos migrantes desembarcan en costas italianas les colocan una pulsera con un número. (En mi blog #2 explico la historia de un joven eritreo que al llegar a nuestra casa se arrancó esta pulsera como quien dice: “yo no soy un número, yo soy una persona”.) 





Hace unos meses atrás, Marielena una volontaria enseñó a nuestros hermanos africanos a hacer pulseras. Ellos aprendieron a hacerlas con entusiasmo y rápidamente y con gran creatividad crearon nuevos estilos, de modo que cada pulsera es única.  



Así como los colores diferentes se entrelazan, así deseamos nosotros “entrelazarnos” (que es lo que significa “intrecciati” en italiano) con estos hermanos de diversas razas, idiomas y creencias, para juntos formar algo bello.  Por eso llevamos con orgullo estas pulseras, no sólo porque con el aporte económico se ayuda a llevar adelante el Proyecto de Acogida y a los migrantes directamente, sino porque es un signo de solidaridad: “Yo amo a los refugiados, amo a cada persona”.  Al ponerme esta pulsera estoy diciendo: “Nadie es un número... todos somos hermanos”. Gracias a tantas personas que se están entrelazando con nosotros.



 #Intrecciati !
Quando i nostri fratelli migranti sono sbarcati nelle coste italiane gli hanno collocato un braccialetto di carta con un numero. (Nel blog #2 ho raccontato questa storia di un giovane eritreo che arrivando al nostro centro di accoglienza si strappò il braccialetto e lo buttò per terra come per dire: “io non sono un numero, io sono una persona”.) 

Alcuni mesi fa, Marielena, una delle volontarie del progetto, ha insegnato ai nostri fratelli africani a fare dei braccialetti.  Loro hanno imparato a farli e con grande entusiasmo e creatività hanno creato dei nuovi stili, in modo che ogni braccialetto è unico.  Così come i diversi colori si intrecciano, anche noi vogliamo “intrecciarci” con questi fratelli di diverse razze, lingue e credenze, così insieme possiamo fare qualcosa di bello. (Di fatto “Intrecciati” è il nuovo slogan del progetto, se non fai parte ancora, ti diciamo “Intrecciati!”come imperativo, se già lo sei, siamo già “intrecciati”!)  


Per quello ci mettiamo con gioia questi braccialetti, non solo perché con l’offerta libera si può portare avanti il Progetto di Accoglienza e aiutare direttamente anche i migranti che gli hanno fatti, ma perché è un segno di solidarietà: “Io amo i rifugiati, io amo ogni persona”.  Portando questo braccialetto sto dicendo: “Nessuno è un numero… tutti siamo fratelli”. Grazie a tante persone che si stanno intrecciando con noi.  Intrecciati anche tu!